Due Diligence

Bishop International vi aiuta a capire le persone con cui interagite. Il nostro lavoro o vi confermerà che le cose sono come sembrano o Vi stimolerà a modificare il Vostro approccio mentale.

Una ricerca accurata, supporttata da una dettagliata indagine, ci consente di verificare sia la reputazione che le competenze di un manager. In genere dopo una meticolosa ricerca di informazioni presso gli archivi pubblici, noi identifichiamo ed intervistiamo le persone che conoscono direttamente la personalità ed il passato del soggetto in questione.

Attraverso il controllo incrociato dei commenti degli intervistati e di verifica dei fatti emersi durante le interviste siamo in grado di produrre e presentare al Cliente un documento che descrive un’immagine completa ed accurata del soggetto in questione.

Casistica

Una banca di investimento europea avava dato a Bishop International mandato di investigare sulla RGB resources, una società operante nel trading di commodities. Alla banca era stato chiesto di cartolarizzare fino a $ 250 milioni all’anno di operazioni eseguite dalla RGB. Le ricerche di Bishiop International in Asia portarono alla scoperta di un mandato di arresto per l’Amministratore Delegato di RGB per frode doganale. Bishop raccomandò di non procedere con la cartolarizzazione ed il nostro consiglio fu accettato dalla banca di investimento. Qualche mese più tardi i revisori della società si dimisero a causa di false fatturazioni e poco dopo la società fu dichiarata fallita. Un gruppo di banche americane ed europee subirono perdite per olter $ 400 milioni e l’Amministratore Delegato fu condannato a nove anni di prigione.

——–

Una società di servizi finanziari basata in Gran Bretagna con ricavi per oltre 5.5 miliardi di sterline stava pianificando una joint-venture per coprire le sue esposizioni valutarie. La persona suggerita al nostro Cliente come responsabile di questa nuova iniziativa era un cittadino britannico di nome Terence Freeman. L’analisi comparata di documenti pubblici e dei risultati di numerose interviste rivelò che la persona in oggetto in realtà si chiamava Terence Sparks e che questi era stato precedentemente condannato all’inibizione da ruoli dirigenziali in aziende britanniche per 15 anni. La sua candidatura venne abbandonata ed alcuni mesi dopo Sparks fu arrestato per la gestione di un frode tipo “Schema Ponzi” e condannato ad otto anni di carcere.

Lascia un commento