Fusioni e Acquisizioni

Le acquisizioni “amichevoli” sono piene di possibili trabocchetti così come quelle ostili. Per esempio: il team di management sarà all’altezza della situazione? Saranno i manager leale alla nuova proprietà o dopo l’acquisizione lasceranno l’azienda per diventarne concorrenti?

Nelle operazioni transnazionali queste tematiche, tipiche delle acquisizioni, assumono ancora più importanza. Quali sono i rapporti tra l’azienda che si acquisisce ed i suoi clienti, i suoi venditori e la sua forza lavoro? Come si pone l’azienda rispetto a temi extra-contabili come la tutela dell’ambiente e la governance aziendale? Bishop International indaga discretamente per metterVi in gradi di negoziare con piena consapevolezza della situazione reale.

Casistica

Abbiamo lavorato per una società europea che intendeva acquisire un’azienda negli Stati Uniti ed abbiamo valutato per il nostro Cliente il business ed il management team dell’azienda oggetto dell’acquisizione. E’ emerso con chiarezza che esistevano significative criticità riguardo alla capacità di giudizio e allo stile manageriale dell’Amministratore Delegato. Il nostro Cliente ha conseguemente modificato I termini della proposta di acquisizione ed ha completato con successo l’operazione.

——–

Bishop International ha lavorato per una società Britannica quotata che intendeva lanciare un’OPA ostile su un’altra società operante nello stesso settore industriale. Le due società producevano ricavi simili ma la società nostra Cliente aveva dei costi di gestione della sede centrale di circa 5 milioni di sterline, mentre la società target spendeva per la gestione della sede centrale oltre 30 milioni di sterline. Il Cliente ci chiedeva di spiegare questa differenza. Abbiamo scoperto sia l’esistenza di un aereo aziendale che veniva segretamente utilizzato dall’azienda target sia importanti sovrapposizioni funzionali tra sede centrale ed uffici regionali, spiegando così la differenza di costi oggetto dell’incarico.

——–

Una società di servizi finanziari basata negli Stati Uniti stave considerando l’acquisizione di una azienda australiana che aveva sviluppato una nuova tecnologia per la sicurezza delle transazioni. Tuttavia, i venditori australiani attribuivano un valore a questa tecnologia che era difficilmente motivabile. Bishop International ha condotto una serie di indagini di mercato che hanno rivelato che il prezzo chiesto dal venditore era ampiamente sopravvalutato ed il nostro Cliente ha potuto negoziare l’acquisizione da una posizione di forza.

Lascia un commento